Antica Strada delle Lose

L’antica Strada delle Lose si trova nella frazione di Fornaci a Beinasco. Oggi è una pista ciclabile ma in passato è stata una importante via di comunicazione; ripercorrerla ci permette di fare un viaggio virtuale nel tempo; a questa strada sono legate le attività dell’uomo per un arco di temporale di almeno 300 anni, questo è il motivo per cui può essere considerato un sito archeologico. Il suo nome deriva dal materiale con la quale è stata realizzata, la losa una pietra di medie dimensioni utilizzata nella costruzione di strade e grazie alla sua resistenza capace di consentire il transito di carri molto pesanti, estratta nelle cave di pietra della Val Pellice

Attività

Si percorre l’antica Strada delle Lose partendo dal Giardino della Musica fino a raggiungere l’area antistante al TRM il termovalorizzatore di Torino, passando di fronte all’antica Cascina Barbera il percorso è lungo complessivamente circa 1 km. Durante la lenta passeggiata un esperto di ambiente presenterà alcuni elementi presenti sul territorio circostante che rimandano alla storia del territorio proponendo vari spunti di riflessione. Si consiglia abbigliamento e calzature idonee per una passeggiata in campagna anche in relazione alle condizioni climatiche.

Obbiettivi 

Percorrere l’antica strada delle Lose consente di analizzare alcuni aspetti della vita e della storia della rivoluzione industriale e di constatare il risultato dell’impatto prodotto dall’uomo nel corso degli ultimi 150 anni. Oggi il territorio, nel nostro incedere veloce, diviene solamente una dimensione sulla quale «posare» le nostre infrastrutture. Il cammino, un'andatura più lenta, invece ci permette di socializzare godere del panorama circostante analizzare e comprendere il territorio e gli effetti della antropizzazione aiutandoci così ad assumere un atteggiamento più responsabile per la salvaguardia dell’ambiente.

Il nostro tempo è contraddistinto dalla velocità; ai ragazzi spesso dopo la scuola capita di correre tra una attività e l’altra. La nostra lenta passeggiata, ci auguriamo, possa essere un esempio, il semino capace di far crescere la pianta del “Carpe diem” cioè di una diversa gestione del tempo nel senso della capacità di saper cogliere il piacere nel momento che si contrappone alla forsennata ricerca del piacere nel timore ancestrale prodotto dal fluire del tempo.  


Il ciclo virtuoso della gestione
dei rifiuti  

Il percorso lungo l'Antica Strada delle Lose si articola in 5 tappe. Ogni tappa è caratterizzata da un diverso colore della raccolta differenziata, una guida esperta descriverà il ciclo virtuoso della raccolta differenziata e alcuni elementi di riflessione sull'impatto che questo territorio ha subito per lo sviluppo industriale e urbanistico. La gestione della raccolta urbana dei rifiuti è una diretta conseguenza della antropizzazione. L'ultima "la tappa grigia" dedicata ai rifiuti indifferenziati che finisco nel termovalorizzatore contiene una sezione per i ragazzi delle scuole secondarie e superiori sul riscaldamento globale con esperienze pratiche sul territorio.

Orientamento

Percorso didattico consigliato agli alunni di tutte le classi

Programma

Il programma del percorso didattico si compone di:

1)Visita guidata durata 45/55 minuti circa condotta da un Botanico naturalista. Nell’arco della mattinata sono previsti 3 distinti orari di inizio dei percorsi da definirsi con la segreteria in relazione alle prenotazioni del giorno. L’ordine dei laboratori e della visita possono variare in relazione alle varie esigenze.
Merenda ore 10,30 pranzo al sacco.
Contattaci